INNO UFFICIALE DEGLI ARDITI

 

INNO UFFICIALE:

Col pugnale e col la bomba, ne la vita e nel terrore,
quando l’obice rimbomba
non mi trema in petto il cuore.

Nostra unica bandiera
sei di un unico colore
sei una fiamma tutta nera
che divampa in ogni cuor!...

Giovinezza, giovinezza
primavera di bellezza
nel dolore e ne l’ebbrezza
il tuo canto esulterà!

Là sui campi di battaglia
con indomito valore
quando fischia la mitraglia
andrem contro l’oppressore

Col pugnal stretto fra i denti
attaccheremo con furore,
alla morte sorridenti
pria di andare al disonor…

Giovinezza, giovinezza ecc.

Nell’assalto ben guidati
sul nemico ci scagliamo
con pugnali e bombe armati
e nel sangue l’affoghiamo

Oltre l’ultima trincera
pianteremo con valore
una bandiera tutta nera
e un vessillo tricolor…

Giovinezza, giovinezza ecc.

Nelle veglie di trincera
se si attende un’avanzata
la parola più sincera
da noi va alla fidanzata.

“Su non pianger, mia diletta,
e mantieni saldo il cuore
ne l’assalto che ci aspetta
noi si vince, oppur si muore!”

Giovinezza, giovinezza
primavera di bellezza
nel dolore e ne l’ebbrezza
il tuo canto esulterà!

VARIANTE:

Del pugnale al fiero lampo
delle bombe al gran fragore,
tutti avanti, tutti al campo,
o si vince oppur si muore
Sono giovane e son forte
non mi trema in petto il cor,
sorridendo vo’ alla morte
pria d’andare al disonor.

Giovinezza, giovinezza
primavera di bellezza
della vita nell’ebbrezza
il tuo canto squillerà!

Allorchè dalla trincera
suona l’ora di battaglia,
sarà pria la fiamma nera
che terribile si scaglia,
con la fede dentro il cor.

Col pugnale nella mano,
con la fede dentro il cuore
ei s’avanza e va lontano
pien di gloria e di valor.
Giovinezza,. Giovinezza ecc.

Di Pontida il giuramento
feci un dì per la mia terra
esclamando “guerra, guerra”
all’austriaco invasore.

Son Ardito, Ardito e fiero,
con la bomba e col pugnale;
guai al lurido straniero
che m’attende e che m’assale.

Giovinezza, giovinezza ecc.

Dell’Orsini ho qui la bomba,
col pugnale del terrore:
pur se l’obice rimbomba
non mi trema in petto il cuore.

La mia splendida bandiera
è di un unico colore
è una fiamma tutta nera,
che divampa in ogni cuore.

Giovinezza, giovinezza
primavera di bellezza
della vita nell’ebbrezza
il tuo canto squillerà!

 

 

 

 

A.N.A.I. © 2017. Associazione Nazionale Arditi d'Italia. Tutti i diritti riservati.
Template Joomla 1.7 by Wordpress themes free